Gelatina d’arance rosse,ovvero d’autunno e di altre cose

Autunno

Ovvero i colori del cielo. Le foglie,che virano di colore.Il profumo di caldarroste e di nebbia.Le lunghe passeggiate sulla spiaggia e i gabbiani all’orizzonte.La pioggia,che ci ricorda che l’inverno è vicino,.i calzettoni sotto i pantaloni che è ancora presto per i collant.Le domeniche di sole e gli ultimi pic nic,la crostata di mele e il caminetto che fa ancora un po’fumo.Le sere a casa e il plaid sul divano e intanto le lenticchie si bruciano perché ti è presa una paralisi guardando la puntata di law & order,e  i calzini che non si asciugano mai ma tanto sono sempre tutti spaiati.I vetri della cucina sempre appannati con quel cuore con freccia che è inutile che li lavi ,tanto non si cancella mai(ma chi è stato?non si sa,si nega sempre)e i pomeriggi a preparare le marmellate e le gelatine mentre ascolti da tuo figlio il secondo principio della dinamica con espressione beota .Il cinema,finalmente, in quei pomeriggi di domenica che ti ci porteresti anche il piumone ,le zuppe profumate e le frittelle di zucca ,e di nuovo ad ascoltare la musica che mi piace e il pensiero del Natale vicino,come un dono , una promessa,che questa si è sempre mantenuta,senza frenesie di cerette e che cosa facciamo stasera,un tempo nuovo,di calma,di libri segnati e di quella frase che ti gira in testa anche quando fai la spesa,di cose consuete, di cose care ritrovate,di casa, di ricordi,di cioccolata calda e madeleine, che ancora non mi vengono perfette,di amiche che chetelodicoafare, di tempo per pensare e ripensare,per sorridere piano,di te,di noi,per perdonare e perdonarmi,un tempo per ricominciare.

81c33af00010a4b7a05b3f35cb9943b91
2158607405_523427ee59_z
breakfast-with-tea-and-chocolate-pistachio-madeleines tumblr_mgr4osoi5Z1qbcnqbo2_1280

84c8396fdddac61858b2b964369f3be79photo-Photography-chocolate-larry-ratt-955078

1fb2b600b3a21543babb7848f852562133

La ricetta 

Gelatina di arance rosse

INGREDIENTI
PER 4 PERSONE

30 g di gelatina in fogli

  • 80 g di zucchero
  • il succo di 1 limone
  • 5 dl di succo di arance rosse appena spremute
  • 1 pompelmo
  • 1 piccola papaia
  • 1/2 mela verde
  • alcune foglioline di menta
  • Preparazione 
  • Preparate uno sciroppo facendo bollire in una piccola casseruola il succo di limone in cui avrete sciolto lo zucchero; aggiungete 1 dl di succo di arance rosse e portate nuovamente a bollore. Ponete la gelatina ad ammollare in acqua fredda per qualche istante, quindi strizzatela e aggiungetela al succo d’arancia bollente, mescolando finché si sarà completamente sciolta. Unite il resto del succo e spegnete prima che il tutto riprenda il bollore. Filtrate il composto attraverso un colino foderato di garza e trasferitelo in una pirofila quadrata, che passerete in frigorifero per almeno 4 ore.
    Pelate il pompelmo al vivo e affettatelo nel senso della larghezza, eliminando i semi. Tagliate a metà la papaia, privatela dei semi ed estraetene la polpa con l’aiuto di uno scavino. Lavate e asciugate la mezza mela verde, privatela del torsolo e riducetela a nastri sottilissimi con un pelapatate, senza sbucciarla.
    Prelevate la pirofila dal frigorifero, immergetela brevemente in una vaschetta piena di acqua calda e sformate la gelatina su un piatto abbastanza capiente. Dividetela in quattro cubi della stessa dimensione. Componete la presentazione disponendo su ogni piatto una fetta di pompelmo, un cubo di gelatina e, per ultima, una cucchiaiata di polpa di papaia; guarnite con qualche fogliolina di menta ben lavata e asciugata e con i nastri di mela verde.
  • lhttp://cucina.corriere.it/ricette/frutta/88/gelatina-arance-rosse_e6836f22-1af9-11df-af4a-00144f02aabe.shtmlGelatina di arance rosse_thumb[2]

la ricetta su http://cucina.corriere.it/ricette/frutta/88/gelatina-arance-rosse_e6836f22-1af9-11df-af4a-00144f02aabe.shtml,foto web

Così……………….

vetri-appannati1w

Annunci

La conserva dal profumo antico e i pensieri felici

In Calabria facciamo ancora la conserva di pomodoro,è un giorno speciale,di fatica ,di gioia,di amicizia.I bambini intralciano e aiutano i grandi.Si mangia veloce,pane ,formaggio olive La sera si  mettono i barattoli a bollire nei bidoni e finalmente ci sediamo.Accendiamo un fuoco e ci sentiamo vicini e ci vogliamo bene .Nei momenti tristi ,quest’inverno,questo sarà il mio pensiero felice,insieme agli altri,non devo dimenticare mai di averne così tanti…12011125_713407205457349_1833289166602612756_n 11986318_713407145457355_2739045257175598836_n 11987021_713407345457335_568852830705370463_n 12004681_713407122124024_7478619480344448360_n 12009675_713407178790685_6514705111901711286_n 12011117_713407275457342_4712280822338228995_nCosì:

La conserva fatta in casa ,La rugiada nei prati all’alba. I vestiti rosa. Le necessarie carezze ai gatti. I libri di mitologia nascosti sotto al cuscino la sera. La zingara nel sottopasso delle stazione nell’ultima gita scolastica,tu mentre fai la barba,i muri bianchi di Santorini,quel giorno al mare,le porte blu,i gemelli,gli applausi dopo lo spettacolo,gli occhi verdi dei miei figli e…ancora..e ancora… e ancora..e ancora..

12020063_725288624270502_8227120347277203279_n 11665409_725288307603867_1507164189084157521_n 11836811_725288507603847_8011418464636398414_n 11986387_725288604270504_6034851317444039381_n 11988391_725288430937188_2004913601944111561_n 12003137_725288024270562_584103543639941398_n 12019797_725288007603897_672595398791569077_n11986370_725287927603905_1875902180971782617_n