#Ricette speciali

1931059_31854584444_912_n

#RICETTA 1 Moussaka di parole

Non ti portavo regali ma assaggi di viaggio. E’ così che cominciava il racconto ogni volta che tornavo. Raccoglievo ricordi sensazioni odori, pensieri in un piatto. Il mio speciale piatto ricordo per te.
Per te che viaggiare non potevi e non avevi mai potuto, per te che vivevi dei nostri racconti  e che sapevi ascoltare e capire cosa c’era dietro  ogni parola.La moussaka  è stato il mio regalo dalla Grecia e credo sia stato il tuo preferito.
Dentro c’erano il vento, il sole, il mare, il candore delle case, le paglierine sulla spiaggia, il vino buono e i sorrisi.
Affettiamo le melanzane e le friggiamo, poi uguale con le patate. La besciamella la fai tu perchè io a girare non sono mai stata brava, mi si stanca subito il polso. E fai anche anche il ragù, che non è quello bolognese ma fresco, arabo, profuma di vita e per farlo devi pensare di cucinare in riva al mare.
Gli strati li compongo io perchè tu sei una pasticciona e imbrogli sempre.La cucina alla fine non si riconosce. C’è una catasta di pentole nel lavabo, l’olio unge tutte le pareti, le macchie di besciamella sul pavimento si confondono con il colore del granito, per fortuna…
Anche noi ci odoriamo a vicenda e ridiamo per la puzza di fritto tra i capelli.
Abbiamo cucinato insieme, sulla spiaggia, un’altra volta.
Valentina
Children-Photography-by-Alain-Laboile7
Foto:Alain Laboile
——————————————————————————————————————–
#RICETTA 2 Caffè Arabo
11949297_10207655334811210_5923327277000477212_n

Siedi,

il tempo di un caffè

prenderai il prossimo treno.

Avrà il profumo del vero che stavamo cercando

zenzero e cannella

un sorriso inaspettato

scalda l’acqua, frantuma i chicchi

ricorderemo i giorni di pioggia

schiaccia i semi di cardamomo

ti regalo la mia partenza

vento caldo del deserto

sole e sabbia,

suoni e segni.

Raccontami la tua storia

granelli neri turbinano nella brocca

aspetta che ne nasca schiuma

abbine cura, non lasciare che si bruci

canti berberi

ninna nanne lontane

ai passanti chiede cibo per i suoi cani

zafferano e acqua di rose: aggiungili ora

un tempo per partire

un tempo per tornare

ciò che resta giace sul fondo

mandorle

datteri

chiodi di garofano

non abbandonarmi mai

biscotti al miele

sorsi brevi e lenti

non è richiesto alcuno sforzo

per versare e servire

usa sempre la mano destra.

La viaggiatrice

 

207872_1941758993458_567488_n

 

#L’uovo fritto/sodo

L’uovo fritto/sodo a occhio di bue Ingredienti: 1 uovo 1 padella Sale Olio 1 coperchio Io l’uovo fritto non lo so fare. In realtà non so proprio cucinare. Una volta ho provato a fare un uovo fritto, ma ho sbagliato per amore. Pensavo di far bene coprendolo per non farlo raffreddare. È cosi che ho creato l’uovo fritto/sodo. Una vera schifezza. Sono più brava a fare le frittate! Ma quella è un’altra ricetta…

Marzia

6e89da27a1e688bbfa29284f586dfe72

 

Annunci