Gipsy soul love

268805_2179582938908_7262319_nQuesto blog nasce da una mancanza,da un vuoto,da un’assenza,da una debolezza,da una perdita,da un breve momento di resa.Sono una regista di teatro,vivo in Calabria ,terra amara e difficile dove,tanto tempo fa ho deciso di restare e resistere.Ma cosa succede quando anche l’arte e la poesia sembrano impotenti,quando tutto sembra inutile,tutto già detto,tutto senza senso,quando la conseguenza è la mancanza di bellezza e di splendore?Senza la bellezza ci si ammala e allora?Per gioco,per curiosità,per un bisogno di leggerezza, ho cominciato ad esplorare il mondo delle food blogger e ho scoperto che dietro le ricette,ci sono donne straordinarie ,che usano il cibo come antidoto che scaccia i malanni,come virtù contraria alla solfa del malaugurio che ogni giorno ci sbatte in faccia l’orrore della nostra specie,la sua efferatezza,,follia,violenza.La mia casa già aperta da sempre ad artisti,poeti,attori e musicisti è diventata un Home restaurant,una sorta di sodalizio poetico dove continuare a condividere sogni,speranze e buon cibo.Ecco,ho cambiato il finale,sono venuta a vedere cosa c’è di qua,per resistere ancora,con semplicità.

with love

Gipsy soul love

nuccia 1sempre io al mare

io bellaio e il mare180426_1800838230527_956778_n

io bellissima

e questa la dedico alle mie future compagne di viaggio le foodblogger:

Donne, a strati l’una sull’altra.

Donne antiche con gorgiere di tulle, disadorne come colline di un paesaggio estivo donne nei ritratti come uccelli imbalsamati.

Donne neoclassiche distese tra veli, cosce massicce, seni piccoli come pieghe di carne.

Donne guerriere, febbrili imperatrici, opulente intellettuali. Grandi benefattrici, braccia che grondano sul mondo. Filosofe, sante.

Donne che leccano i muri, la terra dov’è passato l’amore.

Donne che hanno attraversato l’universo in una notte sola.

Donne di gomma che corrono come manichini scappati da una vetrina.

Donne che partoriscono in ogni fessura del mondo.

Donne magre, moderne. Rapaci creature in tailleur pantalone nella solitudine di un grande scrittoio, alle spalle grattacieli, vetrate di potere, e dentro il digiuno dell’anima.

Donne con i figli partiti in guerra.

Donne che apparecchiano e sparecchiano in una muta continuità senza che nessuno se ne accorga, pavimenti lavati e pane e poi la morte come se niente fosse. 

Donne interiormente modeste, donne dietro gli sportelli.

Donne belle davvero… donne del bisogno maschile … donne degli stilisti … donne delle palestre … donne negli istituti … prese da tutti, che hanno attraversato l’universo in una sola notte, donne che partoriscono, donne in tailleur e dentro il digiuno dell’anima.

Donne che resistono per non mancare all’amore dei figli, donne belle davvero, invecchiate.

Donne che nascondono la rabbia e il grido nella serenità del quotidiano. E infine donne che leccano i muri, la terra dov’è passato l’amore.”

(Come in uno specchio di Margaret Mazzantini)

Annunci

10 pensieri su “Gipsy soul love

  1. sono un’attrice di teatro trapiantata in Baviera, scrivo su un blog che amo, e anche se non sono brava in cucina adoro provare e sperimentare ricette che poi alla fine non mi vengono, ma non è questo il punto (e poi il mio compagno è un pasticcere, almeno il dolce lo mangiamo buono di sicuro!)..
    Credo di aver sentito ogni sospiro dietro le tue parole, ogni sorriso anche, e non riesco a togliermi dalla testa l’immagine della tua porta aperta ad attori, danzatori, musicisti, poeti, artisti..
    Sono lontana, ma passerò di lì prima o poi.
    Sono innamorata di questo posto.
    E di nuovo scrivo “Brava!”

    Sabrina

    Liked by 1 persona

  2. Ho guardato tutto e che dire.. trovo molto interessante il tuo lavoro, che mi incuriosisce davvero!
    Io non faccio teatro danza, ma ho studiato danza per moltissimi anni e il rapporto che ha col teatro per me è stato sempre molto evidente: credo nell’attore che porta avanti una storia attraverso il linguaggio del corpo prima ancora che con la parola, credo nella memoria corporale che è la vera voce delle nostre emozioni.. sono un’attrice piuttosto “fisica”!! Del resto adoro e seguo il teatro di ricerca (Peter Brook è Peter Brook!) e ho lavorato molti anni in questa direzione.
    Pina Bausch? Un mostro sacro! ..poi, ti dico, io abito in Germania, quindi ti sarà facile capire come qui sia ancora molto forte la sua presenza, la sua essenza più che altro!

    Non ho facebook (non mi piace), l’unico social che uso è Instagram, posso trovarti anche lì? Su Instagram sono @io_e_mia_sorella se ci sei anche tu..

    Ah, mi ha interessato moltissimo “Giù dal palcoscenico” (ho un debole per le persone come mia sorella, che posso farci? 🙂 🙂 !!!).. mi piacerebbe saperne di più!

    Grazie mille e fammi sapere della tua nuova sezione!

    Un abbraccio,
    Sabrina

    Mi piace

    • buongiorno cara,no ,ancora non ho instagram perchè il mio cell non è super tecnologico,ma provvederò presto.Giu sul palcoscenico è stato un progetto importante,un laboratorio di due anni con le persone Down,oltre lo spettacolo è stato prodotto anche un docufilm,finanziato dal Ministero pari opportunità.se mi mandi la tua mail ti invio foto e i dettagli sul progetto.Il fim non è su you tube,ma posso anche caricarlo cosi potrai vederlo.Penso di aver fatto un lavoro fuori dai canoni,smantellando tutti i luoghi comuni che girano intorno ai down,li ho rispettati,amati e loro hanno amato me.Grazie dell’interesse.<3

      Liked by 1 persona

      • Molto volentieri!
        la mia mail: sabrina@dietrolequinte.roma.it

        Sarei felicissima di ricevere un po’ di dettagli in merito e ovviamente il docufilm! E’ un argomento che mi interessa personalmente, ma anche dal punto di vista “teatrale”: e hai fatto bene a lavorare limando quello che appunto sono dei luoghi comuni ormai non soltanto fastidiosi, ma anche piuttosto inutili.
        Grazie a te dell’entusiasmo che hai, che traspira ogni volta che scrivi, e quando vuoi scrivimi pure la mail.

        Grazie mille e buonanotte (adesso è proprio ora di dormire!)

        Sabrina

        Liked by 1 persona

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...