Capodanno #ricetta 4 Spaghetti di Gragnano con calamari, bottarga, zucchine e ricci di mare dello chef Valentino Marcattilii

406-spaghetti-di-gragnano-con-calamari-bottarga-zucchine-e-ricci-di-mare

foto e ricetta:

http://winedharma.com/it/dharmag/novembre-2013/spaghetti-di-gragnano-con-calamari-bottarga-zucchine-e-ricci-di-mare

  • 4 persone

    Per la pasta

    • 350 g. di farina di semola di grano duro
    • 2 uova intere
    • 1/2 bicchiere di vino bianco secco
    • un pizzico di sale

    Per la salsa

    • 100 g. di polpa di cozze
    • 50 gr di polpa di riccio di mare fresco
    • 100 gr di calamaretti velo ben puliti
    • alcune mazzancolle decorticate e tenere le teste a parte
    • 1 aglio schiacciato
    • 1 bicchiere di martiny dry
    • 1 peperoncino piccante
    • la polpa di 2 pomodori maturi tagliati a cubetti piccolissimi
    • 1 zucchina tagliata come il pomodoro
    • olio extra vergine di oliva
    • cerfoglio e dragoncello leggermente tagliuzzati

    Per la pasta

    Procedere come per una normale pasta da tagliatelle, se necessario aggiungere semola fino ad ottenere un impasto piuttosto duro, poi lasciatela riposare almeno 1 ora.

    Tirare la pasta piuttosto spessa e tagliare gli spaghetti con la apposita chitarra oppure con la macchina da pasta, poi farli asciugare possibilmente appesi.

    Fare soffriggere in olio d’oliva l’aglio e il peperoncino, quando saranno ben arrostiti unirvi le teste delle mazzancolle farle rosolare, bagnare con il Martini dry, fare evaporare per 20/ 30 secondi l’alcool spremere e schiacciare bene le teste per estrarne tutto il sugo nel tegame e gettare il carapace, unire le code, la polpa i cubetti di pomodoro e i calamari, togliere l’aglio e il peperoncino (se intero).

    Bollire gli spaghetti in abbondante acqua salata con le zucchine tenendoli ben al dente, scolare il tutto (tenere da parte una abbondante tazza d’acqua di cottura,) nella salsa e continuare la cottura per alcuni minuti aggiungendo un poco di acqua, da ultimo mantecate gli spaghetti con i ricci di mare e le erbe tritate. Aggiustate di sale e pepe se necessario dividere in piatti individuali e ultimare con un filo di olio d’oliva crudo.

    Il vino da abbinare

    Il piatto ha equilibrio delicato tra la dolcezza delle mazzancolle e la sapidità della bottarga. Scegliamo un vino bianco profumato e fresco, che possa armonizzarsi con una buona aromaticità alle suggestioni raffinate del piatto. Scegliamo un vino elegante come il Gewurztraminer dellacantina Marco Donati, che con i suoi profumi di pepe e rose si sposa meravigliosamente con la sinfonia marina del piatto.

4676190bdf77c5bcdf2c7f4a2adac1d1.

  • Non si può andare a tavola senza questo !!!

Annunci

Il pesce mostruoso ce lo facciamo fritto

Adesso io sono un lago. Su me si china una donna
cercando in me di scoprire quella che lei è realmente.
Poi a quelle bugiarde si volta: alle candele o alla luna.
Io vedo la sua schiena e la rifletto fedelmente.
Me ne ripaga con lacrime e un agitare di mani.
Sono importante per lei. Anche lei viene e va.
Ogni mattina il suo viso si alterna all’oscurità.
In me lei ha annegato una ragazza, da me gli sorge incontro
giorno dopo giorno una vecchia, pesce mostruoso.»

Specchio, Sylvia Plath

PicMonkey CollageECCO

Foto Francesca Woodmanca8327777a76e71a3f2ab5ecaabf6560 LA RICETTA  dello Chef Alfonso Iaccarino – ristorante Don Alfonso 1890
S. Agata sui due Golfi (NA)

Frittura di Paranza, calamari, gamberi e verdure
con maionese alla barbabietola

Procedimento per la pastella
Unire gli ingredienti e mescolarli con cura evitando la formazione di grumi e conservare in frigorifero.
Ingredienti per la pastella per 4 persone
350 g farina 00; 330 g birra; 10 g sale fino; 2 tuorlo d’uovo

Procedimento per la frittura
Amalgamare i vari ingredienti nella pastella e friggere a 160°.
Ingredienti per la frittura
200 gr calamaretti; 100 gr gamberetti; 200 gr triglie; 200 gr alici; 200 gr sogliole; 200 gr merluzzo; 200 gr sarago; 200 gr verdure miste (finocchi, carote, ravanelli); olio extravergine d’oliva; sale

Procedimento per la maionese alla barbabietola
Macerare l’aglio nell’olio extravergine per 3 ore. Bollire le barbabietole e poi pelare, frullare e passare al setaccio i tuberi.
Preparare la maionese mescolando tutti gli ingredienti.

Ingredienti per la maionese
3 tuorli d’uovo; 2 dl olio extravergine d’oliva; 50 gr barbabietole; 10 gr aglio; 5 cl olio di semi; 1 cl succo di limone

Presentazione del piatto Collocare al centro di ciascun piatto una ciotola di maionese alla barbabietola e disporvi intorno il pesce e le verdure fritte ben

5_iaccarino_baby_paranza1_roma-gourmet1ricetta e foto

http://www.roma-gourmet.net/sito/?p=10136

Plum Cake classico di Montersino con un pizzico di Gipsysoul

Prima di andare al mare volevo preparare un dolce per i miei ragazzi.Noi stiamo tutto il giorno in acqua e di solito facciamo negli intervalli uno spuntino dolce con un succo.Ho preparato un Plum Cake la ricetta è di Montersino io ho aggiunto essenze di rosa e  di fiori di lavanda,ho messo un po’ di essenze anche nella glassa.Al mio figlio minore non è piaciuto:”Mamma sa di fiori!!!!!”

11111111

ecco la ricetta
dosi per un plum cake da 24 cm
500 grammi di farina
15 grammi di lievito per dolci
4 uova grandi
250 grammi di burro morbido
250 grammi di zucchero a velo
125 grammi di latte fresco
50 grammi di rhum
100 grammi di pinoli
buccia di un limone grattuggiata
vaniglia in bacche
cedro a cubettini e arancia, canditi, a piacere
un cucchiaino di essenza alla rosa
un cucchiaino di essenza alla lavanda

montare bene il burro morbido con lo zucchero a velo,appena raggiunto un composto bianco , montato e spumoso, aggiungere gli aromi e man mano le uova, aggiungere poi anche il latte , il rhum e alla fine la farina ed il lievito setacciati. Lavorare con una spatola fino ad ottenere un composto omogeneo, aggiungere i pinoli precedentemente ammollate nel rum e ben strizzate.
Poi l’ho ricoperta di glassa profumata