“SUSSEGUIRE ,BATTIBALENO, SUSSURRARE. CIAO.”

Si,manco da un po’…volutamente .Quando devo riflettere non scrivo,penso…e dormo poco la notte .

17155979_1004119629719437_3367518405969468612_n

la mia notte ormai non è più per dormire,è per dire agli spigoli la fatica e la pazienza,per riflettere sul da farsi. per ridere piano. per fare la lista della spesa,programmare il futuro, mio e dei miei figli,(già…come se si potesse programmare) preparare torte di primavera
Qualcuno mi chiede… Hei come stai “Dimmi di te…”non so piu’ cosa dire di me.
sono quello che scopro ogni giorno di me…come una lista della spesa dove manca sempre qualcosa.
…ed allora sono quello che sento quando mi tocco  profonda e trasparente come il mare che amo.Sono fiato e mare..e qualche goccia di dolore. 
Io ve lo vorrei descrivere il mare.Come se fosse bacio…Come se fosse amore… 

17022108_1004119496386117_8221686610685676444_n.jpg

Ora quando mi sveglio la pelle è stropicciata intorno agli occhi, sulle tempie. Le palpebre hanno una piega nuova, leggermente cadente. Ecco il tempo. E’ una cosa, si vede, si tocca. Eppure, sono bella. Non c’è da cercare un senso a qualcosa. Non ci sono misteri da svelare, risposte o
chiavi.Ho fatto spettacoli spettacolari,ho amato fino a morire ,ho imparato a fare le conserve ,le marmellate e da un po’ anche la cucina giapponese ,ho lasciato andare e sepolto tante persone che ho amato,c’erano peonie e le ortensie li,e tanto amore nel mezzo ed intorno ,amore in tutte le direzioni.Quello che so fare, che io riesco a fare, è solo produrre piccole variazioni di luce o di direzione, di suono,sognare ,prendermi cura,far accadere le cose … E questo, solo questo, è cosa che può anche cambiare la vita di qualcuno…forse 

Allora facciamo che … Io oggi ho venti  anni e  e voglio sentire così …..:Non guarderemo più l’orologio. Decideremo noi le ore…Andremo al cinema e poi al museo e toccheremo il sedere alle statue Cammineremo sulle palpebre del mondo.Aspetteremo al tramonto uccelli che gridano sillabe Guarderemo il silenzio e scriveremo poesie indelebili.Ci metteremo il sale sulle ciglia per rimanere sempre marinai.Saremo assetati ed esultanti…..per sempre ed ogni notte.Tutte le nostre notti avranno un cielo bianchissimo con piccoli puntini blu,e vivremo insieme per sempre io,i miei figli e tutte le persone che amo. Facciamo che oggi …è così

Le parole belle di oggi sono:”Susseguire. Battibaleno. Sussurrare. Ciao.”

A tutti quelli che amo

 Gipsy

#guilty pleasure ,di primavera e del progetto Dolcevita(ovvero #socialeating and #love # life)

 

dolcevita3

Si può benissimo pensare che la magnificenza della vita sia pronta intorno a ognuno e in tutta la sua pienezza, ma velata, nel profondo, invisibile, lontanissima. E’ però non ostile, non riluttante, non sorda. Se la si chiama con la parola giusta, col nome giusto, viene.

-Kafka-

dolc

Facciamo che la  primavera  l’anima e il corpo sono in subbuglio,mettiamoci il vento magico e irrequieto del sud  che ci dice che tutto è possibile .Facciamo che il cuore stanco dell inverno vuole solo felicita’ e che la sconfitta esiste solo per poterci ricaricare,facciamo che il corpo vuole solo baci e la mente progetti magnifici che si realizzeranno.Facciamo che abbiamo tenuto duro e ci meritiamo tutto quello che di meraviglioso ancora non ci è accaduto,si facciamo che non serbiamo piu pietre nel cuore ma solo quelle che servono per costruire ponti leggeri,magari sospesi nel vuoto,

dolcevita

dolcevita4

dolcce

12647328_766223240175745_718619298073562103_n

facciamo che ogni mattina serve solo per ricominciare ,che la parola obbedienza la cancelliamo dal vocabolario e poi le unghie,si dipingiamole di rosso chanel,e poi facciamo che pure che sono quasi astemia da oggi imparerò ad ubriacarmi(solo un pochino,e solo qualche notte speciale ) e che non ci stancheremo mai di ballare fino a quando avremo un poco di respiro ,che parleremo spesso(non sempre solo qualche volta )di frivolezze per alleggerire il cuore ,si,facciamo proprio così ,proprio  oggi e per sempre,e teniamoci stretti,che cè vento forte .

dolcevita1

 

a presto i progetti

con amore Gipsysoul

 

 

La torta alle nocciole cioccolato e more :della forza e della magia

Il nocciolo è una   pianta dalle doti particolari e magiche.

Con il suo legno venivano create le bacchette dei maghi e una delle numerose  leggende che lo riguarda  afferma che questo albero da frutto non possa essere colpito dai fulmini.si dice anche che in prossimità dell’albero vivano le fate, e noi abbiamo tanto bisogno della magia delle fate .Prepariamo dunque  una torta alle nocciole con tantissima cioccolata

flt

Cioccolato ripieno:
700mls crema
700g di cioccolato fondente, tritato
pasticceria:
2 tazze di farina
1 cucchiaio di cacao in polvere scura
pizzico di sale
1/4 tazza di zucchero semolato
150 g burro freddo, tagliato a dadini
2-3 cucchiai di acqua ghiacciata
Nocciola Praline:
11/2 tazze nocciole
di zucchero 200 g
3 cucchiai di acqua

 

Per servire:
2 tazze more fresche
crema 200ml, montata morbidamente
Cioccolato ripieno:
crema di calore in un forno a microonde o pentola fino a quasi bollente. Aggiungere il cioccolato e mescolate fino a che liscio. (Si può avere bisogno di un po ‘di riscaldamento in più delicato da sciogliere completamente). Raffreddare per 15 minuti, quindi versare in guscio di pasta.
pasticceria:
farina di Whizz, il cacao, il sale e lo zucchero in un robot da cucina. Drop in burro e il polso fino a quando miscela assomiglia pangrattato.Aggiungere lentamente acqua ghiacciata e il polso fino a quando miscela forma grandi ciuffi. Suggerimento sulla panca e squish insieme.Avvolgere nella pellicola e mettere in frigo per mezz’ora. Preriscaldate il forno a 180 ° C (350F). Rotolo di pasta tra due fogli di carta da forno e foderare la base ei lati di una teglia 26 centimetri crostata. Pop nel congelatore per 15 minuti. Tagliare un cerchio di carta da forno leggermente più grande del barattolo crostata, e mettere in caso di pasticceria. Riempire con fagioli di cottura o il riso e cuocere per 12 minuti, togliere carta da forno e forno fagioli e fate cuocere altri 10 minuti. Lasciare raffreddare per 15 minuti, quindi versare il riempimento, e permettono di impostare un po ‘(per circa 15 minuti) e poi in frigo per almeno sei ore prima di servire. Top con more e pralina sbriciolato e servite con panna montata e frutti di bosco in più – e di buona qualità gelato alla vaniglia di fagioli!
Nocciola Praline:
Preriscaldate il forno a 180 ° C (350F) e mettere nocciole su una teglia da forno. Mettere un quadrato di carta da forno su un piatto pronto per praline. Cuocere nocciole per 10 minuti fino a fragrante e colorato. Togliere dal forno e strofinare le nocciole tra un tè-asciugamano piegato per rimuovere le pelli amare (il più possibile). Scaldare lo zucchero e l’acqua insieme in una di medie dimensioni, casseruola basata pesante. Cuocere a fuoco medio senza mescolare, fino a quando lo zucchero si è sciolto e caramellato, trasformando un ricco colore dorato.La quantità di tempo varia, ma può essere più di 5 minuti. Tenete d’occhio d’aquila sul caramello in modo da non perdere il punto magico tra oro e ricchi, e il nero e amaro. Non appena si dispone di un oro liquido ambrato punta nelle nocciole e cappotto in caramello. versare rapidamente sulla carta da forno e lasciare per impostare. Attenzione: non mettere le dita ogni dove vicino il caramello, è ferocemente caldo!Una volta pralina è freddo si può sfrecciare in un frullatore o smash in pezzi con la fine di un mattarello – a voi se vi piace la vostra pralina grosso o fine!
foto e ricetta
da bere con :

 

Filtro d’amore

Ingredienti:

– 1 bottiglia di vino rosso
– 2 bastoncini di cannella
– 1 radice di zenzero
– dello zucchero in polvere
– 2 chiodi di garofano
– 1 bastoncino di vaniglia

Mescolare tutti gli ingredienti con il vino rosso e lasciare in infusione per una settimana. Filtrare a colino e mettere in flacone.
La persona del vostro cuore non resisterà a lungo alla voluttà di questo dolce elisir,ma confidiamo molto nella torta

 

 

Sabrina #5 Io ti ho vista……..un bacio.. Rose

12555865_592176314269612_2000522353_n

 

Lettera dal Land

Baviera, giorni dopo il Carnevale

Cara, preziosa Gipsy,

sono tornata. Tornata in Baviera, tornata da te.

Ero nella mia amata Roma, tra casa amici vicoli fontane urla.. e Teatro. Quell’odore che conosciamo bene, il buio e la luce che si danno la mano e danzano sulle assi dure, le battute, le parole mille volte ripetute eppure sempre diverse, i no e i sì che arrivano dall’alto, la tua faccia stampata e attaccata sui muri, che sei tu ma anche un’altra, e quell’altra stavolta si chiamava Rose Papillon. La mia Rose, che bello è stato – e duro – essere Rose. Che bello è – e duro – essere lì sopra, ogni sera.

Sai, io ti ho vista Gipsy, e poco importa se persone senza fantasia – tu lo sai che esistono persone senza fantasia? – dicono che non eri seduta lì davvero. Io ti ho vista. Eri lì con me, proprio vicina, quando la luce diveniva rossa, e poi alla fine andava e veniva come il battito di un cuore che poi all’ultimo, e senza avvertire, si ferma. Nell’istante di buio, Gipsy, eri lì, nell’istante di luce, Gipsy, ancora lì. Puoi immaginare la mia sorpresa alla prima, e puoi di sicuro capire la mia tranquillità di saperti lì le altre sere, tutte. La certezza di vederti nel buio e trovarti nella luce, sempre.

Poi dire Grazie alla fine, la musica degli applausi, anche dei miei, e quel senso di perdita, ogni sera, e di rinascita, ogni sera. E poi, Gipsy, il gran finale. Che strappo, ogni volta

12728452_1573070953012306_199906526_n

 

La Baviera mi ha accolto con braccia insolitamente calde, un cielo bianco, e molti sorrisi. E mi sono venute delle idee nuove, a salvarmi dalla tristezza degli addii teatrali che subisco sempre troppo e sembrano eterni. Ma nuovi giorni mi attendono, e allora non potevo non scrivere a te, preziosa come sei con la tua anima accogliente che sembra di stare a casa, quando ti si parla. Quando ti si scrive. In quali avventure stai mettendo il cuore e gli occhi, ora? Dove te ne stai volando, in questi giorni che hanno perduto il loro Carnevale e corrono veloci verso altri di disperazione divina e grazia di Risurrezione?

Domani sarà un giorno importante per le mie idee, e allora oggi mi preparo l’anima con la musica della mia Rose – la mia musica – un dolcetto che precorre i tempi e questa lettera per te. Secondo me non esiste modo migliore per allenarmi la vita. Non conosco che questo, un volo tra la passione, passando per la dolcezza, per atterrare infine da un’amica.

 

Ho comprato dei colori, anche se non so disegnare. Mi piace vederli sul davanzale della mia finestra quando mi sveglio, mi piace che ci siano, fanno compagnia alla stanza quando esco. Da quando ho scoperto che la Baviera non è grigia come ci avevano fatto credere, ma blu gialla e rosa, a volte, e che Novembre, il mese in cui sono nata, è rosso scuro, e non viola livido, ho capito che mi servivano i colori. Così, per non confondermi la via, per dare tonalità giuste alle strade e alle facce della gente che incontro. Quando troverò il coraggio li aprirò anche, e tu sarai il primo colore che mi metterò tra le mani.

 

Gipsy lo sai che non fa freddo? Oppure sono io che ho cambiato temperatura! Oppure è l’entusiasmo che riscalda, e chi lo sa. Sogno ancora di venire sulla tua isola, che via via si fa sempre più vicina. La strada l’ho trovata, mi basta solo colorarla prima. Poi, sarà un attimo arrivare.

 

Sono certa lo senti già, il mio lungo, lentissimo abbraccio.

 

Sabrina

 

Nuovi progetti,leggerezza e venti irrequieti di primavera

Aria nuova nella casa di Gipsy,il vento irrequieto del Nord ha lasciato spazio a quello irrequieto di primavera,eh già,ma sempre irrequieto è… e porta tantissime novità,tanti appuntamenti e non solo di sera ma anche di pomeriggio e mattina,nuovi incontri e nuove collaborazioni,odori ,sapori,arte e poesia ,cucinare isieme ,prendere il te in giardino,per recuperare forze ,leggerezza e nuovi tempi,nuovi ritmi e nuove lentezze ,per coccolarci con vecchi e nuovi amici,con un pizzico di frivolezza ,un tempo nuovo da trascorrere con chi amiamo e con chi ameremo,con intensità e passione,sempre.

Va bene,io divago come al solito ,ed ecco appunto le novità.Primo fra tutti lo stage “Cooking with Flowers”data da definire ,tenuto da me: con cena finale ,ebbene si,ho studiato tanto,ho sperimentato,costretto gli amici e i vicini di casa a mangiare fiori per dieci giorni,buttato nella spazzatura creme amarissime,fiori carbonizzati ,erbe caramellate che sembravano dell ‘era glaciale,risotti dai colori horror,tagliatelle che non le ha volute nemmeno il gatto ,ma dopo gli insuccessi, le ore trascorse nella cucina con la mia amica naturopata,le risate,gli assaggi e le smorfie di disappunto di amici e sorelle ,siamo riuscite a creare un Menu fantastico ,bellissimo originale e squisito.Sono orgogliosa dei risultati,a breve quindi da Gipsyflowers

FLOWERS

Cover of “Cooking with Flowers” by Miche Bacher.

 

fiori-commestibili-

la mia bella amica Naturopata

11760049_1641056536181621_364553884641580877_n

12074534_1666107280343213_1631516150155103326_n

A breve gli altri progetti.

Con amore GipsysoulloveFlowers

io che ballo1

 

L’arte di sognare e di preparare i Pancake :California DrEaMiNg : of course!!!!

Non è facile…non siamo abituati,quelli della mia generazione siamo della zuppa di pane e latte,qualche volta biscotti e fatti in casa.Poi i figli ci hanno corrotto ai cereali ,alle merendine ma noi continuiamo a preparare ciambelle soffici e profumate ,crostate con marmellate ai frutti di bosco .Ci provo,li preparo la sera per la mattina dopo:duo o tre bruciacchiate,varie forme diverse tra loro,poi perfette!!!!I I ragazzi dormono è una bella notte stellata d’estate.Non è facile….Sognare il viaggio della tua vita e crederci davvero,trovare la compagnia,i soldi, il coraggio di lasciare tutto e tutti per un mese ,sapersi abbandonare ,sentirsi,anzi esserlo,ancora giovani…Non è facile,ci vuole un talento speciale e anni e anni di prove….quando cercavi  un appiglio,un pretesto per dare un senso ai gesti quotidiani che ti trascinano come un mare in burrasca.Devi opporre forza alla forza del mare, e bellezza, e astuzia alla sua intensità. Devi pure avere una strada dentro di te, una luce, una chiave se non vuoi farti risucchiare da ciò che non finisce mai. E devi saper raccontare a te stesso prima che a chiunque altro questa via per stare al mondo. Devi convincere, stregare, far volare. Decidere di togliere le mollette dalle camicie stese al sole. Decidere di perdere qualcosa, di non averla più per cominciare un viaggio nuovo.Non è facile avere dubbi e vacillare…..“(…) Forse mi si sarebbero rizzate sul collo piume bianche. (scrive Genet nel suo bellissimo e struggente “Diario del Ladro” raccontando dell’esplosione del suo innamoramento) Una catastrofe è sempre possibile. La metamorfosi è in agguato. Mi potesse il panico. Vacillo. Non è stupefacente?”.Certo che è possibile!!!!Vedeste la mia cucina stamattina !!!!

CA-Coast-Blogpost-5-900x600

Ecco la ricetta originale direttamente dagli States

INGREDIENTI PER QUATTRO PERSONE

  • 280 gr farina

  • Un cucchiaino di lievito da dolci

  • Un cucchiaino di zucchero

  • Un cucchiaino di sale

  • 3 uova

  • 1/2 litro di latte

  • 4 cucchiaini di burro fuso

  • 4 cucchiaini di olio

  • Sciroppo d’acero

PREPARAZIONE

Metti la farina, il lievito, lo zucchero e il sale in un contenitore capiente. Versa al centro il latte e le uova. Mescola fino ad amalgamare tutti gli ingredienti, poi aggiungi il burro fuso. Scalda 2 cucchiaini di olio in una padellina e poi versaci 1/2 mestolo di questo composto. Fai cuocere fino a che non si formino delle bollicine sulla superficie del pancake (circa 2-3 minuti). Giralo poi con una spatola e fallo cuocere dall’altro lato fino a che non risulti dorato. Servili ben caldi, accompagnati da burro fuso o da sciroppo di acero.

american-900x600

RT21-Pontiac-View route-66-garage-and-pickup-frank-romeo route66-10 picture-of-orange-county-california-paul-velgos PA Golden Light Cafe - Route 66 - Amarillo, Texas--Jeff Barton orange county new-york-22 new-york-1 mick-fanning-boosts-backside-at-duranbah Mick-Fanning-900x600 love_to_surf_by_manaphoto-d54dv1a ke_628-900x600 hoteldel_beachatdusk_900x600 grand-canyon-29

Dana Point CA, Marina, Harbor, Dana Point Views, Ocean Waves, Activites, Beach, Orange County California

Dana Point CA, Marina, Harbor, Dana Point Views, Ocean Waves, Activites, Beach, Orange County California

15596424107_d6a2b0edc6_b 4717666686_5f8ce72a74_b 2 orange county 10981834_549181121852212_4829207748699053279_n

https://goo.gl/maps/yitUP

Love

5406eaf0-3e86-4800-b041-474ecd647c66